i2P – Sulla Via dei Monti Lariani

Questo articolo è stato scritto da uno dei ragazzi di i2P, Riccardo Cilloni.
Lascio alle sue parole il racconto di questa esperienza.
Buona lettura.

Ci è voluto tempo,
ci è voluto tempo per metabolizzare quella che è stata una delle esperienze più entusiasmanti della mia vita.
Condivisione è stata la parola che più ha rappresentato questa spedizione, condivisione dei momenti più duri; quando ancora il rifugio è lontano, c’è buio e inizia a piovere. Condivisione dei momenti più esaltanti, quando dopo ore e ore di cammino in salita finalmente si arriva in vetta e il panorama ripaga tutte le fatiche.
Condivisione di storie, che alla sera pur esausti ognuno aveva voglia di raccontare.
Impossible to Possible Italia ha rappresentato un’enorme opportunità e mi ha fatto vivere un’esperienza fantastica, a stretto contatto con quei campioni che fino ad un giorno prima seguivi su internet, guardavi in foto o ne leggevi i racconti delle spedizioni più estreme.
Mi ha avvicinato ad una realtà vera e propria: coetanei che preferiscono la bellezza della natura ad una serata in discoteca, amanti della fatica, eterni sognatori.
Ringrazio tutti, a partire da Stefano, l’instancabile Gregoretti,
Laura, che ha organizzato e coordinato tutto in modo davvero impeccabile,
Omar, che sulla lettura del gps e a senso dell’orientamento ancora non ci siamo :D,
Giovanni, che a parte il metro e novanta per ottantacinque chili è un intramontabile ventenne, sempre con la battuta pronta e voglia di fare a mille!
Renzo… Renzo è uno di quelle persone che staresti ad ascoltare ore e ore, che ti racconta di quando negli anni ’80 era a La Réunion a correre una delle prime edizioni della Diagonale Des Fous, di quanto il caldo si faceva sentire alla Marathon des Sables in Marocco… insomma è una persona speciale, che ne ha vissute tantissime e tantissime ne vedrà!
Ringrazio inoltre tutti quei matti come me con cui ho passato cinque incredibili giorni; porto con me un ricordo fantastico di ognuno di voi!
Riccardo

Leave a Comment