2.200 km
Una traversata integrale della Namibia e dei suoi deserti dal confine Sud a quello Nord, durante il periodo più caldo dell’estate australe. 2200 km di corsa in un mese vivendo il deserto e le sue genti.
  • 00Giorni
  • 00Ore
  • 00Minuti
  • 00Secondi

Scopri di più

La Spedizione


Agli inizi di gennaio 2018, Stefano Gregoretti (ITA) e Ray Zahab (CAN) partiranno per un altro lungo viaggio: si tratterà di correre per tutta la lunghezza del deserto della Namibia, per 2.200 km, partendo dal confine del Sudafrica e dirigendosi verso nord, al confine con l'Angola.

Trans Namibia Expedition avrà un supporto minimo esterno in alcuni tratti; in diversi altri Stefano e Ray saranno soli (un-supported)

Dalle zone costiere conosciute come "i mari di sabbia" fino ad alcune tra le più ampie dune del pianeta, il deserto della Namibia può essere allo stesso tempo inaccessibile, rischioso e incredibilmente affascinante

Considerato uno dei più antichi deserti sulla faccia della terra, è quasi completamente privo di insediamenti umani; tuttavia elefanti, zebre ed antilopi sono soltanto alcuni degli animali selvatici che popolano questa regione dell'Africa ricchissima di biodiversità.

Il deserto della Namibia trascina dietro di sé leggende e immagini apocalittiche, avendo attratto a sé, in passato, numerose imbarcazioni lungo la famosa Skeleton Coast (letteralmente "costa degli scheletri"). Alcuni relitti di queste navi si possono trovare addirittura a 50 metri nell'entroterra, poiché il deserto si muove lentamente verso ovest, reclamando inesorabilmente terreni al mare.

Un team preparato filmerà e fotograferà la spedizione, caricando quotidianamente contenuti in rete, con l'obiettivo principale di portare questo viaggio all'interno delle aule scolastiche e, allo stesso tempo, di portare le classi di studenti lungo questi affascinanti territori, attraverso una frequente connessione satellitare. E chissà quante storie ci saranno da raccontare…

Come in tutte le precedenti spedizioni di Ray e Stefano, l'obiettivo del team è infatti quello di permettere ad un’audience più ampia possibile di immergersi nelle aree più remote del mondo; l’interazione con i followers sarà quotidiana, sia che essi siano studenti in classe, sia che siano seguaci tramite social e web!


 

I Partner


Per noi i partner non sono coinvolti in modo marginale, bensì fondamentale per il successo di ogni singolo momento. Giocano un ruolo essenziale, apportano nuove idee e nuovi concetti, ci aiutano a creare il concept di ogni spedizione e, soprattutto, aiutano a garantire la completa gratuità dei programmi i2P per gli studenti.


Main Partner



Contributing Partner




Main Partner




Contributing Partner





 

Il Team


Al fianco di Stefano ci sarà come sempre Ray Zahab, compagno perfetto di tanti viaggi e avventure.


Ray Zahab

Ray Zahab, canadese ultrarunner detentore di diversi record di traversata in giro per il mondo, trova in Stefano il compagno perfetto per portare avanti i suoi progetti ambiziosi sia come atleta che come fondatore di Impossible to Possible. Tra le imprese più note a livello internazionale, la traversata del Deserto del Sahara (2006): 7500 km in 110 giorni senza un giorno di riposo. ‘Running the Sahara’ divenne poi un docu-film prodotto dal famoso attore Matt Damon. Fu questo il primo messaggio della sua mission, portare la gente alla consapevolezza della grave crisi idrica del nord Africa. Da lì in poi, ogni viaggio, ogni record, ogni traversata, avrà come sfondo il desiderio di portare visibilità e fondi ai gravi squilibri ambientali della Terra; Polo Sud, Deserto del Gobi, Valle della Morte, Deserto di Atacama… Mille viaggi e avventure tra spedizioni individuali, in team, o con i giovani che ogni anno vengono scelti per prendere parte al progetto di i2P – impossible to Possible. [scopri di più]

con A SUPPORTO


John Golden - photographer

Jon Golden è un fotografo freelance che vive a Charlottesville, in Virginia. Ha studiato alla University of Virginia e lavora sia negli Stati Uniti che a livello internazionale. È uno dei fondatori di “Look3 / Festival of the Photograph”. È stato recentemente pubblicato nel Virginia Quarterly Review e nell’edizione italiana di dicembre 2012 di Vanity Fair. Ha vissuto a Sydney, in Australia e più recentemente anche a Oslo, in Norvegia. Ha scattato fotografie e girato video in tutto il mondo, con un’interesse particolare per i passaggi nordici. [scopri di più]

Ryan Richardson - videographer

Ryan Richardson è un fotografo e videomaker autodidatta specializzato in outdoor lifestyle and adventure. La passione di Ryan per l’outdoor è stata alimentata dalle persone e dagli stili di vita che ha incontrato in numerosi luoghi selvaggi. Sin dal 2015, Ryan ha utilizzato la fotografia come mezzo per continuare a inseguire gli estremi del mondo naturale. Inseguire avventure ed esplorare, videocamera alla mano. I lavori di Ryan sono stati pubblicati in Iceland Air, National Geographic Landscape, Travel Alberta, Tourism BC, Explore Canada, National Capital Commission. I sui lavori possono anche essere visti nelle pubblicità di brand come Fjallraven, Columbia Sportswear e Buff Canada.  [scopri di più]

Jeff Dean - team lead

Jeff non ha soltanto partecipato in una precedente spedizione con Ray ed il team, ma ha anche condotto e corso 3 spedizioni in Cambogia, incluso correre dal confine con il Laos fino a quello con il Vietnam assieme a sua moglie. Ha completato numerose ultramaratone, inclusa la Eastern States 100 mile, la Canadian Death Race e ha collezionato un ‘I Fail’ nella gara inaugurale Survival Run Canada nel 2017. Quando non corre, ama far surf, esplorare le montagne e smanettare con diverse attrezzature a Vancouver. #

 

Contatti


Se vuoi farci domande su questa iniziativa, scrivici qui!

  • Ho letto la normativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali:
Image
Per restare aggiornato su questa nuova iniziativa, lasciaci la tua email!

Trattamento dei dati personali
Ho letto la normativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali:
1,08K Condivisioni